Il nome è uno dei numerosi alias di Howard Marks, il più celebre spacciatore di droga nella storia inglese; quando uscì nel 2001 la sua autobiografia, con 600.000 copie vendute solo in Gran Bretagna, fu definito da Le Monde “il Marco Polo della droga”.
J-Ax ha voluto intitolare a Mr. Nice il suo nuovo punto vendita di “erba legale” in via Bertini a Milano dando vita ad un evento che ha richiamato migliaia di fans.
Il rapper nella sua “Maria Salvador” propone un pezzo che utilizza spunti di critica sociale per invitare all’uso della canna, non certo per indicare agli estimatori orizzonti di impegno civile.

Il contrasto alla diffusione delle sostanze è ormai delegato dalla politica alle forze dell’ordine; giustissimo. Peccato però che, aldilà delle misure repressive, non si vedano strategie per sostenere il mondo giovanile accerchiato da una crisi profonda e dalle sirene della fuga da se stessi.
Ripartire dalla rianimazione dei momenti comunitari nei quartieri, dall’ascolto reciproco con una speciale attenzione alle fasce più dimenticate, potrebbe essere un programma da costruire insieme là dove ognuno di noi vive. (DAC)


Credits immagine: http://milano.repubblica.it/cronaca/2018/04/15/news/a_milano_folla_per_l_apertura_del_negozio_di_j-ax_qui_la_marijuana_legale_piu_buona_di_tutte_-193939871/

Leave a Reply